Vita nuova c'e'... per Marta, acierrina onoraria


Bello rinascere alla vita nuova, quella che ti fa sentire Dio che “bagna del suo amor l’umanità”, come dice un vecchio canto caro all’Acr. Ancor più bello per Marta Santarelli, primogenita di Marco e di Silvia Caprioli, infaticabile educatrice e presidente parrocchiale dell’AC di S. Giovanni Bosco, che il sacramento della sua rinascita l’ha ricevuto dalle mani del prozio, nella chiesetta cara alla memoria di famiglia in quel di Capradosso: è stato infatti al paese di origine dei Caprioli che padre Renato, missionario clarettiano originario di lì e zio di Silvia, ha celebrato, assieme all’amico di sempre don Mario, la Messa nella quale la piccola Marta è stata battezzata. A portare il calore dell’amicizia acierrina, c’erano con chitarra e tastiera Giovanna e Nazareno, ma idealmente si è resa presente tutta l’Azione Cattolica, che alla bimba assicura il titolo di “acierrina onoraria”, aspettando di averla fra qualche anno a cantare e sgambettare i nostri bans!